La menopausa e il climaterio

Quando affrontiamo l’argomento della menopausa, ci riferiamo a quel periodo che giunge in una donna intorno ai 45-50 anni di età. Talvolta ci si riferisce al climaterio e alla menopausa come sinonimi. In realtà sono due fasi consecutive di questo processo di “invecchiamento” del corpo femminile. Per climaterio viene inteso il periodo che precede e che poi segue la menopausa. Quindi si riferisce sia alla fase iniziale che alla fase iniziale.

La menopausa, invece, è quell’evento fisiologico che corrisponde per una donna al termine dell’età fertile. In questa fase l’organismo femminile non produce più gli ormoni femminili principali (estrogeni e follicoli) tramite le ovaie; l’attività ovarica si interrompe e, di conseguenza, ha fine lo stesso ciclo mestruale.

Questo passaggio comporta dei cambiamenti importanti per il gentil sesso, sia fisici che psicologici. L’aspetto diventa più trofico, i ritmi metabolici cambiano, si hanno risvolti sessuali e psicologici, con impatto sull’umore, che da donna e donna possono essere più o meno marcati.

Esistono alcuni rischi per la menopausa, che possono abbassare l’età anagrafica nell’insorgenza di questo evento: Fumo attivo o passivo, Alimentazione, Indice di massa corporea, specialmente se inferiore a quello ideale, Abuso di alcool e Bassa statura.

Sintomatologia
I sintomi che solitamente compaiono in menopausa sono diversi e si diversificano a seconda dello stadio di menopausa in cui siamo.

  1. Nella fase iniziale, una donna è più soggetta immediatamente a:
    1. Alterazione del quadro mestruale con
      1. Polimenorrea (cicli mestruali ravvicinati)
      2. Oligomenorrea (cicli mestruali molto distanziati)
      3. Ipomenorrea (cicli mestruali di flusso scarso)
      4. Ipermenorrea (cicli mestruali di flusso abbondante)
    2. Vampate di calore
    3. Aumento del peso corporeo
    4. Disturbi psicologici, come ansia, irritabilità, nervosismo, disforia
  2. Nella fase differita, vengono generalmente riscontrate:
    1. Modificazioni a livello cutaneo, con un assottigliamento della pelle e una comparsa delle prime rughe
    2. Sensazioni di prurito sulla pelle
    3. Artralgie (dolori a livello delle articolazioni) soprattutto delle ginocchia, dell’anca e della colonna vertebrale
    4. Comparsa dei primi sintomi urologici (cistiti e uretriti, pollachinuria, nicturia, tenesmo, disuria)
    5. Diminuzione del desiderio sessuale
  3. Infine, le manifestazioni tardive della menopausa si possono riassumere con il seguente elenco:
    1. Dolori muscolari
    2. Diminuzione della massa ossea, principale causa dell’osteoporosi
    3. Calo di energia fisica
    4. Possibili disturbi urinari più marcati
    5. Manifestazioni cardiologiche
    6. Calo delle energie fisiche

scatola climamev

puoi provare

ClimaMEV

Si consiglia di rivolgersi al proprio medico di famiglia o medico specialista. Queste pagine danno un’informazione generale e superficiale.